accedi-a-gcigaia-ok    la-voce-dei-clienti-ok

Cilea - Profilo

 
CILEA, il cui acronimo sta per ‘Consorzio Interuniversitario Lombardo per l'Elaborazione Automatica’, è un consorzio interuniversitario (senza scopo di lucro) fondato nel 1974. Gli scopi principali iniziali del Consorzio consistevano nell’offrire alle università consorziate potenza elaborativa e i relativi servizi per rispondere alle esigenze della ricerca e, in seconda istanza, della didattica.
 
Nel tempo il Consorzio ha diversificato le sue attività: non si occupa più soltanto di mettere a disposizione l'utilizzo delle proprie macchine, ma ha sviluppato numerosi altri servizi in settori eterogenei (calcolo ad alte prestazioni, biblioteche–editoria elettronica–digital library, sviluppo software, servizi ICT, servizi per le università e il ministero, formazione specialistica); ha aumentato il suo organico (che negli ultimi anni è più che raddoppiato); è uscito dai confini tradizionali della Lombardia e si presenta ora come un consorzio presente su tutto il territorio nazionale.
 
Nel corso degli anni, il CILEA ha anche diversificato le proprie competenze e sviluppato numerosi altri servizi in settori eterogenei, ingrandendosi e potenziandosi fino ad arrivare ad impiegare oggi quasi 150 persone, ad avere due sedi (Milano e Roma), una dotazione di sistemi di assoluto rilievo (Lagrange in testa) e un team di specialisti che ne fanno uno dei centri di riferimento a livello europeo.
 
‘Siamo particolarmente orgogliosi - spiega Claudio Arlandini, Responsabile del Servizio di Supercalcolo del CILEA - di poter contribuire con i nostri sistemi e con la nostra cultura interna allo sviluppo di tecniche di computing avanzate e al diffondersi della simulazione eseguita al computer, nei settori più diversi. La nostra specializzazione tradizionale è sempre stata quella del Computer Aided Engineering (CAE) nella fluidodinamica, ma ormai possiamo affiancare ad essa molte altre esperienze. Per citarne alcune: abbiamo messo a punto con alcuni nostri partner il Progetto LitBio, un laboratorio nel campo della bio-informatica che dà ad esempio la possibilità di organizzare e visualizzare correttamente i frammenti del DNA dopo che sono stati restituiti dal sequenziatore; oppure applicazioni di proteomica, la scienza delle proteine, grazie a cui possiamo eseguire una mappatura tridimensionale della struttura delle proteine in modo da consentire ai ricercatori, per esempio, di individuare i punti dove i nuovi farmaci possono più efficacemente agganciarsi.’
 
L’elenco delle applicazioni della simulazione eseguite con i sistemi e con il know-how del CILEA potrebbe continuare a lungo, includendo i crash-test virtuali sui nuovi modelli di automobili, lo studio del rischio sismico di zone geografiche, numerosi studi in campo medico e molto altro ancora.
 

What's New

Iscriviti alla Newsletter di General Computer

per ricevere tutte le novità in real-time!

captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo